© 2019 Giorgio Maria Lodi

LE VACANZE

 

CONSIGLI   PER  LE  VACANZE

 

Aereo


– Quando si cambia rapidamente altezza, come in un viaggio aereo, sia al decollo che all’atterraggio si può avere una sensazione di fastidio alle orecchie o si può avvertire un vero e proprio dolore se è presente un’infezione delle vie respiratorie o una infiammazione della membrana del timpano.
La causa di questo disturbo è la differenza di pressione che si crea nell’orecchio medio separato dall’ambiente esterno da una piccola membrana detta membrana del timpano.
Potete prevenire questo disturbo offrendo da bere acqua oppure dando da succhiare il ciuccio per tutto il tempo di decollo e atterraggio e se ci sono sbalzi di pressione durante il volo.
I bambini possono viaggiare in aereo a qualsiasi età
Alcune compagnie aeree offrono menù specifici per bambini : chiedetelo al momento della prenotazione.

Mare 


– E’ bene evitare, soprattutto per i lattanti, l’esposizione diretta ai raggi solari anche nelle ore meno calde in quanto il riverbero del sole comunque può provocare scottature, così come la presenza delle nuvole non ci protegge dalle ustioni.

(vedi scheda “caldo torrido“).
- Evitare il bagno se non dopo 2 – 3 ore dal  pasto.
- Stare sempre vicino al bambino che sta in acqua e anche se gioca nel bagnasciuga non perdetelo di vista.
Fate in modo che impari a nuotare presto e faccia uso, in base all’età, di braccioli e salvagente.
- Evitare che i piccoli facciano il bagnetto al mare se c’è la possibile presenza di meduse.

Viaggi in Paesi Esotici 


Se il bimbo è piccolo è meglio trascorrere le vacanze in Paesi non troppo lontani dove esiste la   possibilità di trovare un medico o una farmacia.
Non andate all’estero in località alla moda, ma che sono a rischio di malattie come la malaria, l’epatite, la febbre tifoide o semplicemente la diarrea del viaggiatore . Se avete deciso di visitare Paesi esotici ricordatevi che per potervi andare è necessario, in alcuni Paesi, fare delle vaccinazioni. Per tale ragione rivolgetevi sempre prima all’Ufficio di Igiene della nostra ASL per tutte le informazioni utili.
Evitare di far bere direttamente dai rubinetti, dai bicchieri di vetro o dalle lattine.
Non far uso di cubetti di ghiaccio per rinfrescare le bevande e utilizzare l’acqua minerale anche per
l’igiene orale.
Evitare il consumo di uova crude o poco cotte, di maionese, di latte non pastorizzato, di dessert come budini o gelati prodotti da fonti non affidabili.
Evitare il consumo di frutta non pelata o di verdura cruda e cuocere bene gli alimenti.

Consigli generali 


- Nelle escursioni in campagna indossare pantaloni lunghi e indumenti a manica lunga per evitare punture di insetti, ragni,zecche, formiche rosse…
- In montagna : è consigliabile non superare i 1800 m di altitudine.
Fare attenzione durante i pic-nic all’aperto a cibi e odori che attraggono gli insetti.
Applicare insetto - repellenti ( olio di citronella o olio di Neem o altre sostanze naturali a base di geranio ), evitando la zona intorno agli occhi e alla bocca. Non applicare la crema sulle mani visto la tendenze dei bimbi a mettersi le mani in bocca.
Utilizzare zanzariere alle finestre, ma soprattutto sulla culla e sul lettino. I rimedi chimici ( zampironi, fornelletti elettrici…) non sono da consigliare anche se più efficaci dei rimedi naturali ( citronella, geranio, basilico, menta ), in quanto potenzialmente tossici.
Portare sempre con sé una crema a base di cortisone o antistaminico  per eventuali punture di insetti.

 

Farmaci 


-  Portate con voi :  - Termometro  - cerotti  - disinfettante – garze sterili – creme solari ad alta protezione – antifebbrile \ antidolorifico ( Paracetamolo, Ibuprofene )  - soluzioni  per il lavaggio del nasino – soluzioni idrosaline e fermenti lattici .