LA  DIETA  NELLA  STITICHEZZA

La stitichezza è una tendenza costituzionale, spesso familiare ed ereditaria.

E' possibile però stimolare l'intestino pigro del bambino con opportune regole dietetiche.

Aggiungere nel piatto due cucchiaini di olio extravergine biologico, crudo.    

Bere abbondantemente, meglio acqua tiepida naturale non gasata.  

 

L'alimentazione dovrà essere ricca di cellulosa: verdura a foglie verdi, frutta cruda o cotta (meglio biologica proveniente da coltivazioni senza pesticidi e fitofarmaci).

ALIMENTI CONSIGLIATI :

VERDURA preferibilmente cruda: carote, cetrioli, insalata verde, pomodori, ravanelli, sedano. Tra la verdura da cuocere: bietole, carciofi, fagiolini, coste, spinaci, erbette, zucchine, legumi freschi (piselli, ceci e fave).    

Per i più piccoli: Puré di verdura Demeter.    

FRUTTA cruda e ben matura: albicocche, cachi, pere, pesche, prugne, susine, arance, ciliegie, fichi, fragole, mela, lampone e melone. A periodi: 4~5 prugne secche cotte in acqua ,1-2 v die, compresa l'acqua di cottura (da bere a volontà nelle stipsi più ostinate).  

Per i più piccoli: Polpa di prugne.       

                                                        

YOGURT freschi, naturali o alla frutta (in particolare alle prugne).     

POLENTA meglio se integrale.  

  

Condimento: solo grassi di origine vegetale (olio di oliva o di mais).

È consigliato l’uso di PRODOTTI INTEGRALI :  pasta, riso, pane, fiocchi di cereali.

Molto utile l'uso quotidiano nel latte, yogurt e dolci di cereali integrali in fiocchi e di muesli.     

BRODI VEGETALI e passati di verdura con aggiunta di pasta e riso integrali.

In caso di vera necessità è ammesso il microclisma di glicerina o Melilax pediatrico, da usare comunque saltuariamente e non per trattamenti protratti.    

Non dare mai purganti o lassativi, in particolare se presenti dolori addominali, nausea e vomito.

ALIMENTI SCONSIGLIATI :

Cacao, cioccolato, the, orzo, caffè, riso e pasta non integrali, lenticchie, fagioli, zucca, patate, nespole, mirtilli, fichi d' India, limone, banana, grandi quantità di carne.

Utile massaggiare più volte durante il giorno l’addome del bambino con olio di mandorle.

Il bimbo poi va incoraggiato ad evacuare, evitando in ogni caso un atteggiamento troppo insistente che sarebbe sicuramente controproducente, e premiandolo ad ogni evacuazione.